L’odierno Dipartimento di Economia e Management (ex Facoltà di Economia), diretto dal prof. Geremia Gios, nasce ufficialmente in data 29 ottobre 2012 a seguito dell’entrata in vigore del nuovo Statuto dell’Università di Trento approvato con DR n. 167 del 23 aprile 2012, e in esso confluiscono i due ex storici “dipartimenti” di Economia e di Informatica e Studi Aziendali (DISA).

  • ll Dipartimento di Economia fu costituito nel 1974, in concomitanza con la fondazione della Facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Trento. Ha riunito, fin dalle origini, docenti di diverse Facoltà (Economia, Sociologia, Giurisprudenza e Ingegneria) e discipline (l’economia in senso stretto, l’economia agraria, la storia economica, le discipline quantitative). Il Dipartimento è stato diretto a partire dal 1974, dal prof. Angelo Moioli (1984 – 1989), Massimo Egidi (1989-1995), Geremia Gios (1995-2001), Roberto Tamborini (2001 – 2007), Maria Luigia Segnana (2007-2010), Stefano Zambelli (2010-2012). L’ultimo direttore è stato il prof. Geremia Gios.
  • Il Dipartimento di Informatica e Studi Aziendali (DISA) ha iniziato l'attività nell'anno accademico 1989/90, con la confluenza di gran parte dei docenti degli Istituti di Informatica e di Studi Aziendali. Il DISA è stato concepito come unità di ricerca scientifica per coadiuvare e coordinare l'integrazione delle diverse anime che già collaboravano, nonché come struttura di supporto per la didattica degli insegnamenti dell'area informatica e aziendale di tutte le Facoltà dell'Università degli Studi di Trento. Ha quindi spiccate caratteristiche interdisciplinari, che si sono ulteriormente ampliate con l'afferenza di docenti di statistica e ricerca operativa. Il suo primo Direttore è stato il prof. Giuseppe Volpato, in qualità di membro del comitato ordinatore. Successivamente la direzione è stata affidata ai seguenti professori: Vittorio Mortara, Enrico Zaninotto, Alessandro Zorat, Mariangela Franch, Luca Erzegovesi, Michele Andreaus.
La storia dell’edificio

(tratto dall’articolo del prof. A. Leonardi “Un edificio e la sua storia: la sede della Facoltà di Economia”, UNITN n.50)

L’edificio oggi sede del Dipartimento di Economia e Management (ex Facoltà di Economia) viene costruito alla fine del 1880, come fabbricato che ospitava la sede del Consiglio Provinciale d’Agricoltura (un ente di sviluppo dell’agricoltura con il fine di promuovere la razionalizzazione dell’agricoltura locale), e l’Istituto Bacologico.

Tramite una convenzione col Comune di Trento l’edificio poté essere realizzato nella zona del Briamasco, dove il 2 luglio 1894 venne inaugurato dall’Imperatore Francesco Giuseppe. Nel 1928, in seguito ai cambiamenti avvenuti nell’organizzazione politica ed economica dell’intero Paese dopo la prima guerra mondiale, si mutò il nome del legittimo proprietario dello stabile che divenne “Consiglio Provinciale dell’Economia in Trento”, poi “Consiglio dell’Economia Corporativa”.

In seguito alla soppressione di tutti i consigli provinciali dell’Economia, nel 1950, il diritto di proprietà dello stabile venne intavolato a nome della “Camera di Commercio, Industria ed Agricoltura della Provincia di Trento”. In base alla L.R. del 20 agosto 1960, poi, con la ridefinizione degli enti economici nel contesto regionale, nuovo proprietario dell’edificio divenne il “Consiglio Agrario Forestale Provinciale di Trento”.

Nel 1976, con il nuovo statuto di autonomia ebbe luogo un ulteriore cambiamento ed il nuovo titolare divenne l’agenzia agraria “Aziende Agrarie - Ente per l’apprestamento dei mezzi tecnici per l’esercizio dell’agricoltura”.

In base all’atto di compravendita datato 12 dicembre 1985 la proprietà dell’immobile passò all’Università degli Studi di Trento.

Così, dopo i lavori di recupero, restauro e rinnovamento edilizio, iniziati nel 1988, a conclusione della ristrutturazione del primo lotto, nel 1991, e del secondo lotto, nel 1993, l’edificio è diventato sede della Facoltà di Economia, istituita nel 1973.